A- A+
Milano

Il bilancio consolidato della Fondazione Fiera Milano ha registrato un risultato netto di gruppo di circa 32 milioni di euro nel 2012 (contro gli 800mila del 2011), con un patrimonio netto di 524,7 milioni. E' quanto si legge in una nota in cui si precisa che, "con l'approvazione del bilancio, termina il mandato degli attuali organi statutari della Fondazione", ma che, "tuttavia, il consiglio generale risulta validamente costituito anche nel periodo di sostituzione dei consiglieri, rimanendo prorogati i singoli componenti non ancora sostituiti sino alla designazione del successore". Nella tornata di nomine, decisa ieri da Regione Lombardia, infatti, non e' arrivata alcuna indicazione sui futuri vertici della Fondazione (il presidente e' designato dalla giunta d'intesa con il Comune di Milano e le associazioni; la nomina poi deve essere approvata dal Consiglio regionale). Il bilancio della sola Fondazione Fiera Milano e' stato pari a circa 26 milioni di euro, si legge, "anche per effetto di partite straordinarie". "Elementi salienti di questo bilancio sono, tra gli altri, il miglioramento del margine operativo lordo rispetto al budget di oltre 0,5 milioni, un aumento di ricavi dovuto alla messa a reddito del nuovo centro direzionale; una politica aziendale, gia' avviata dal presidente Gianpiero Cantoni, attenta al controllo dei costi e degli investimenti". Il consiglio generale ha proposto anche di "destinare una parte degli utili ad una apposita riserva finalizzata a iniziative statutarie e per interventi di sostegno al sistema fieristico". In particolare, questi interventi dovranno caratterizzarsi per: un rafforzamento del posizionamento internazionale di Milano nel panorama fieristico; un coinvolgimento della Fondazione nella fase realizzativa dei progetti; un'attenzione alle ricadute economiche sul territorio ed all'indotto delle categorie rappresentate negli organi della Fondazione; un rafforzamento del collegamento delle manifestazioni fieristiche con l'evento Expo 2015, al fine di renderne il piu' possibile permanenti i benefici effetti anche dopo il termine dell'evento stesso. "I risultati conseguiti - ha sottolineato il vice presidente vicario Vittorio Bellotti - segnano un passaggio importante nella storia di Fondazione Fiera Milano per il completamento dei grandi progetti infrastrutturali e il raggiungimento degli obiettivi, determinati dal Consiglio Generale e dal Comitato Esecutivo nel triennio di mandato avviato sotto la Presidenza Cantoni, verso un riposizionamento del sistema fieristico e congressuale, dopo un decennio di forti investimenti". "Un bilancio quindi estremamente positivo che sintetizza la missione costitutiva della Fondazione Fiera Milano, che ha svolto in questo periodo un ruolo propulsore verso il territorio e l'economia, rappresentando una eredita' patrimoniale importante al servizio dei progetti per il prossimo triennio".

Tags:
fiera milanoconsigliobilancio







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.