A- A+
Milano
"Annunciazione", Franceschini scarica Pisapia: "Rispetto il diniego degli Uffizi"

Il ministro per la Cultura Dario Franceschini, oggi a Milano per la Bit, interrogato dai giornalisti sul caso Leonardo, ha dato ragione agli Uffizi. "Il direttore degli Uffizi, ha fatto presente che la galleria fiorentina rimarrebbe priva di opere di Leonardo durante i sei mesi di Expo", "sono valutazioni corrette che io rispetterò".  Dunque, risposta negativa alla lettera inviata dal sindaco Giuliano Pisapia. Anche perché 28 opere usciranno dagli Uffizi per le mostre dedicate ad Expo. "Alla mostra su Leonardo di Milano in particolare - ha precisato il ministro – sono prestati dagli Uffizi una serie di capolavori come un'opera del Botticelli mai uscita prima dal museo, un'altra importante del Ghirlandaio e tante altre opere". "Io sono molto rispettoso dell'autonomia dei direttori dei musei e delle loro scelte - ha concluso il ministro - non credo che la politica debba intervenire in un campo che di loro competenza".

Pisapia aveva sollevato la questione pochi giorni fa: la mostra «Leonardo 1452-1519», a Palazzo Reale dal 15 aprile al 19 luglio sarà la più grande rassegna mai dedicata a Leonardo da Vinci in Italia, con prestiti provenienti da mezzo mondo. «Abbiamo chiesto e ottenuto quadri preziosi - aveva spiegato - da ogni zona del pianeta. Mentre da parte dei musei italiani c’è stata più di una resistenza». Un riferimento a «L’annunciazione» conservata agli Uffizi, ritenuto capolavoro inamovibile. Proprio come Franceschini, che non ha colto l'appello contenuto in una lettera da parte del sindaco milanese.

Tags:
franceschiniannunciazioneleonardo da vinciuffizipisapia







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.