A- A+
Milano
Fratelli d'Italia frena su Salvini sindaco: "Cerchiamo altro"

di Fabio Massa

Marco Osnato, capogruppo dei Fratelli d'Italia in Comune di Milano, in un'intervista ad Affaritaliani.it frena sull'alleanza con la Lega Nord: "So che ci sono persone, come Vincenzo Sofo e Fabrizio Fratus, che vorrebbero un'alleanza con la Lega di Salvini. Su tante cose identitarie può essere possibile, ma a Milano abbiamo visto una piazza piena di gente che non aveva l'amor di patria e l'unità nazionale come valori. Il candidato sindaco di Milano? Salvini è autorevole, ma si deve continuare a cercare una figura che possa attrarre i voti moderati..." L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Consigliere Osnato, ci sono esponenti di destra come Vincenzo Sofo e Fabrizio Fratus che si stanno spendendo molto per un'alleanza organica tra Fratelli d'Italia e la Lega di Salvini.
Non so a che titolo parlino per la Lega. Sicuramente non possono parlare a nessun titolo per Fratelli d'Italia, non avendone mai fatto parte e non provenendo dal nostro mondo. Detto questo, c'è sicuramente una certa vicinanza con la Lega Nord sull'indipendenza monetaria, sulla lotta ai clandestini. Ma è chiaro che su altri temi la provenienza di Fratus e Sofo dalla destra non può non far notare loro che qualche settimana fa, la manifestazione di Milano ha portato in piazza di certo persone lontane dai concetti di amor di patria e di unità nazionale, che per noi sono punti irrinunciabili.

Insomma, pure con la Lega Nord non sono tutti rose e fiori.
Per trovare qualcosa di più profondo di una semplice condivisione di intenti si devono parlare i leader, e quindi la Meloni e Salvini, e valutare qual è il percorso migliore. Negli ultimi mesi abbiamo visto che Salvini ha fatto un'opera meritoria in tanti campi. Ma non ha preso una grande distanza da Berlusconi. Anzi. Vediamo che cosa è successo nelle elezioni dell'Emilia Romagna, o con Putin. Con molto pragmatismo ha tenuto ben stretti i rapporti con l'ex Cavaliere. Che in questo momento, non scordiamocelo, è l'architrave del sistema Renzi.

Una delle critiche di Sofo e Fratus è contro i vecchi colonnelli di An...
Sì. Ho notato un po' di cose scritte sui social network. In particolare se la prendono con Ignazio La Russa, che sicuramente rappresenta un simbolo e in quanto tale non può incarnare la novità. Ma rimane una delle persone più rappresentative della destra non solo a Milano, ma in tutta Italia. Forse chi milita nella Lega e parla di rinnovamento dovrebbe ricordarsi i lustri passati in parlamento da Maroni, Calderoli, Bossi, Giorgetti. E potrei fare un lunghissimo elenco. La Lega guardi in casa propria prima di giudicare in casa d'altri. E immagino che la presenza di La Russa a Milano sia un grande ostacolo per i leghisti. Per noi non lo è di certo.

Veniamo al punto, che cosa ne pensa di Salvini sindaco?
Siamo alle solite. In questo momento è la candidatura più autorevole e non è da considerare negativamente. Ma non bisogna arrendersi nella ricerca di una figura che però riesca ad attrarre anche i voti moderati che, ahimé, a Milano sono indispensabili per vincere.

@FabioAMassa

Tags:
salvinifratussofoosnato






A2A
A2A
i blog di affari
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano
Frutta secca: benefici e quando mangiarla
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.