A- A+
Milano
Entra in campo con il turbante. E l'arbitro annulla la gara
turbante Sikh

Una partita di basket e' saltata perche' l'arbitro non ha permesso a uno dei giocatori, un indiano Sikh, di giocare con il turbante. L'atleta, in forza al "Sebino Basket Villongo" si e' presentato alla partita dell'altro giorno con i "Red Roosters Presezzo" con indosso il copricapo previsto dalla sua religione, ma l'arbitro ha fatto presente che la cosa e' vietata dal regolamento e gli ha impedito di scendere in campo. La squadra, colta di sorpresa, ha giocato il primo tempo, ma dopo averne discusso nell'intervallo, ha deciso per protesta di non rientrare nel secondo tempo. La gara e' stata annullata ma quando l'arbitro se n'e' andato le due squadre hanno deciso di riprendere a giocare ugualmente, non piu' come gara valida per il campionato ma come amichevole. Ora si attende una partita persa a tavolino per il "Sebino". Intanto il responsabile del settore giovanile Riccardo Paris ha scritto una lettera all'arbitro per ricordare che "lo sport e' passione, accettazione, divertimento, vittorie e sconfitte".

Tags:
bergamobasketturbante







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.