A- A+
Milano
I pentastellati fermano Di Pietro: "Vuol fare il sindaco? Non ha i requisiti"

di Fabio Massa

Stefano Buffagni, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle e tra gli organizzatori del convegno su Mani Pulite con Antonio Di Pietro, in un'intervista ad Affaritaliani.it stronca l'ipotesi di candidatura a sindaco di Milano dell'ex pm: "Non ha i requisiti. Le nostre regole sono poche e molto chiare..." L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Consigliere Buffagni, Di Pietro insiste per volersi candidare a Milano. E ammicca ai vostri elettori...
Io non mi devo occupare di questa cosa. Ma da consigliere M5S dico che secondo me non ha i requisiti.

Che cosa vuol dire?
Noi abbiamo regole molto chiare e molto semplici: niente condannati, massimo due mandati, nessuna tessera di partito. E lui non ha i requisiti, di conseguenza...

Di conseguenza?
Di conseguenza se ci sarà l'occasione di confrontarci sui contenuti sarà una cosa molto positiva.

Tra l'altro, anche avesse i requisiti, dovrebbe passare per l'approvazione online.
Esatto, ma la vedo dura nel suo caso anche solo accedervi. Io ricordo di un europarlamentare dell'Italia dei Valori che voleva candidarsi con noi. Ma gli è stato detto che aveva fatto più di due mandati e aveva una tessera di partito. Poi è giusto che lui faccia il suo percorso. Vorrei precisare peraltro che il convegno su Mani Pulite è su altri temi, noi ce lo siamo detti chiaramente e la cosa è stata chiarita. E' il momento di confrontarsi sui temi dell'anticorruzione, non sul sindaco di Milano.

A proposito di corruzione, lei rinvierebbe l'Expo?
Impossibile e anche inutile. Ormai dobbiamo solo limitare i danni. Anche perché stanno lavorando su sessanta cantieri contemporaneamente, sta arrivando la brutta stagione e siamo in ritardissimo. Andare ad aprire un grosso sito espositivo senza fare controlli e collaudi ci spaventa molto. Ma non ci sono alternative.

@FabioAMassa

Tags:
di pietro







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass: l'umanità ha disperato bisogno di uomini come Fabrizio Masucci
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.