A- A+
Milano

Nella giornata di ieri, Bobo Maroni si è reso protagonista di due tweet, uno più stupefacente dell'altro. Con il primo ha chiesto la liberalizzazione della marijuana, con il secondo, commentando una Sentenza del T.A.R. ha parlato della possibile apertura di moschee, abbinandola a parole come "contagio" e "virus", oltre a insultare l'Organo lombardo di giustizia amministrativa, parlando di "Sentenza vergognosa". Ogni giorno che passa, si resta sempre più stupefatti (non c'è miglior termine...) dal modo approssimativo e demagogico con cui Maroni tratta, via tweet, argomenti che meriterebbero, viceversa, seri approfondimenti. Nel frattempo, la Lombardia langue in attesa che Maroni inizi a rispettare almeno una delle tante promesse elettorali.

 Alessandro Giungi Consigliere comunale PD

Tags:
tweetmaronisalvinicannabis






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.