A- A+
Milano
Il capogruppo Bertolè: "Pisapia? Non c'è stato nessun diktat, occorreva più dialogo"

di Fabio Massa

Lamberto Bertolè, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Comunale a Milano, in un'intervista ad Affaritaliani.it interviene nella lite tra il segretario metropolitano Pietro Bussolati e il sindaco Giuliano Pisapia. Il primo aveva infatti definito le scelte del cda di Atm (segnatamente quella di Alessandra Perrazzelli, non quella di Bruno Rota) non all'insegna del "rinnovamento". Il primo cittadino aveva reagito male, dicendo: "Non accetto diktat". Ora Bertolè fa chiarezza e si schiera: "Il Pd milanese non ha mai fatto questioni sui nomi e non c'è stato nessun diktat. Forse in questa partita occorreva fare un maggior sforzo di confronto".

Capogruppo Bertolè, lei ha visto la lite Bussolati-Pisapia. Che cosa ne pensa?
Penso che il Pd milanese non abbia mai fatto nessuna questione riguardante i nomi o le persone. Mai. Quindi non sono mai stati avanzati diktat di nessun tipo. Diciamo che abbiamo sempre puntato sulla condivisione di una strategia e delle proposte.

Il sindaco ha condiviso la strategia?
Diciamo che su questa partita si poteva magari fare un maggior sforzo di confronto con il Partito Democratico.

Ci saranno conseguenze politiche?
Non drammatizziamo, non ci saranno conseguenze. Noi continueremo ad essere leali e a sostenere lealmente la giunta. Non abbiamo però paura della dialettica. Nessuno dovrebbe averne.

@FabioAMassa

Tags:
bertolèpisapia







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.