A- A+
Milano
"Il finto acrobata": la buona poesia di Caio Pezzola
caio pezzola

Primo libro di poesie per Caio Pezzola: "Il finto acrobata" è stato presentato nella serata di venerdì 10 aprile ad Orzinuovi ed una delle sue particolarità è di essere stato "pensato" in lingua inglese per poi essere stato tradotto in italiano e dialetto lombardo. Il nucleo del libro nasce dalle riflessioni presenti sul sito www.caiopezzola.com: tutto è iniziato da una fotografia presa dal web, cui ancorare comprensione e atmosfera del singolo pezzo. Il carattere sentimentale di Caio è uscito in pieno, coi suoi valori intrisi di tradizione e proiettati nel labirinto di un futuro che gli appartiene, di sogno e di dubbio, di canto per i propri cari e timore di perderli, di una prorompente curiosità per i sensi della terra in ogni sua forma. Ne nasce una poesia buona, non buonista, che parla coi morti, viaggia in stanze e città vuote, comprende l’attesa, vola in alto e piomba senza paracadute verso il sedile di un calcinculo che Caio non lascerà mai.

Tags:
il finto acrobatacaio pezzolalibripoesia






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.