A- A+
Milano

 

L'SMS DEL COORDINATORE CITTADINO FRANCESCO LAFORGIA

"Chi ha messo in giro queste voci ha pensato di ingannare il tempo (probabilmente ne ha tanto a disposizione) divertendosi con chiacchiere in libertà. Non accorgendosi di dare, come sempre, l'idea di un Pd concentrato più sulle trame e i nomi che sulle idee. Per fortuna il Pd è molto di più di questo"

di Fabio Massa

MOVIMENTI NEL PD/ Grandi movimenti nel Partito Democratico milanese, dove tutte le "famiglie" del Pd sono in movimento per gestire la complicata partita che porterà al congresso. In campo ci sono un po' tutti. Dai bersaniani ortodossi (Mauri e Martina), ai componenti di Area Dem, ai giovani renziani di 02PD, ai neorenziani (pisapiani e arancioni), ai civatiani, barchiani, mondo sindacale, europarlamentari, Cuperlo-convinti e Letta-scettici. Insomma, un grande casino. Gli ultimi rumors raccolti da Affaritaliani.it vedrebbero Giacomo Marossi in ticket con Diana De Marchi per il fronte sostenuto dall'attuale coordinatore cittadino Francesco Laforgia, dai civatiani e dal fronte capeggiato da Pierfrancesco Majorino. Marossi, già coordinatore cittadino dei giovani democratici, potrebbe quindi aspirare a prendere il posto di Laforgia. Diana De Marchi andrebbe invece al posto di Roberto Cornelli, per il quale si continua a parlare di una avventura in chiave regionale. Forse anche per questo l'attuale segretario avrebbe compiuto una "puntata" in territorio esterno a Milano, a Brescia. Da registrare invece le voci su un documento promosso dalla Cgil contro l'attuale dirigenza cittadina. Venendo al fronte renziano, pare che resteranno tutti fermi, in attesa di sviluppi. Se davvero Alessandro Alfieri dovesse confermarsi segretario regionale, è chiaro che sulle altre posizioni dovranno trovare accordi. Si attende, per esempio, che Massimo D'Avolio, consigliere regionale, sciolga la riserva sul suo futuro. C'è chi lo vorrebbe segretario provinciale e chi invece gli consiglia di svolgere un ruolo di coordinamento nella segreteria provinciale.

CORECOM E DINTORNI/ Come ha anticipato oggi Repubblica, è stata completata la lista dei candidato al Corecom, l'organo di controllo che gestisce i fondi pubblici per le televisioni private e i media. Ci sono i più volte citati Giulio Boscagli, cognato di Formigoni, c'è Monica Guarischi, c'è Gianluca Savoini per la Lega Nord. Ma c'è anche dell'altro, come può riferire Affari. Nella lista c'è ad esempio Henry Richard Rizzi, fratello maggiore di Alan Rizzi, attuale capogruppo Pdl in Comune di Milano. E c'è anche Bruno Simini, che sarà fuori dalla partita vista la sua nomina in Arpa. Nella lista, sempre per il Pd, appare poi Cristina Crupi, già candidata in consiglio comunale. De Corato ha proposto Maurizio Gussoni, già presidente della Croce Rossa lombarda e l'ex senatore Alessio Butti. E c'è pure l'ex parlamentare della Lega Nord Laura Molteni, recentemente rientrata in Regione Lombardia della quale è dipendente. Interessanti anche le proposte della sinistra. Oltre a Stefano Rolando, già stratega della campagna elettorale di Ambrosoli, c'è Luigi Vimercati (anche lui ex parlamentare) Marcella Volpe, membro uscente. In ogni caso - riferiscono i bene informati - dovrà ancora passare del tempo prima che si decida. In ogni caso, prima della pausa estiva.

@FabioAMassa

Tags:
pd congresso







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.