A- A+
Milano
Il prefetto commissaria la Maltauro e la Tagliabue sulle Vie d'Acqua

"In data 3 novembre 2014 è stato adottato dal Prefetto di Milano il Decreto di applicazione delle misure di temporanea e straordinaria gestione delle società Maltauro SpA e Tagliabue SpA con riferimento all'appalto relativo alle 'Vie d'Acqua Sud' afferenti al sito per l'Esposizione Universale del 2015". Lo comunica il prefetto Francesco Paolo Tronca sul sito internet della prefettura.

Con l'atto, il prefetto accoglie, ritenendola "fondata" la richiesta di commissariamento giunta il 27 ottobre dal presidente di Anac Raffaele Cantone, e dispone di "provvedere alla straordinaria e temporanea gestione dell'Impresa Costruzioni Giuseppe Maltauro SpA, e dell'impresa Tagliabue SpA, procedendo alla nomina di due amministratori" nelle persone di Emilio Bartezzaghi, professore ordinario di Gestione Aziendale presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, docente di "Sistemi Organizzativi", e di Giuseppe Airoldi, professore ordinario presso il Dipartimento di Management e Tecnologia dell'UniversitÖ Bocconi di Milano, di "Corporate Governance ed Etica Professionale" ed "Economia Aziendale e Gestione delle Imprese/Management".

Tags:
prefettomaltauro







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.