A- A+
Milano
Le tre anime del Pd di Milano. Guerini, Boschi e Fiano sotto la Madonnina. Inside

di Fabio Massa

Grandi movimenti sul fronte del Partito Democratico milanese. L’altro giorno il Corriere della Sera metteva in luce come in un tweet Renzi avesse ringraziato per il via libera alle riforme Emanuele Fiano oltre a Maria Elena Boschi. L’interpretazione che era stata data, sotto la Madonnina, era quella di un endorsement del Premier all’ipotesi di Fiano premier. Forzata, ovviamente, perché manca tanto tempo. Anche se è vero che i democratici, soprattutto l’asse renziano, che da tempo è quello più numeroso e più potente in città, vedono in “Lele” una grandissima risorsa. Profilo giusto, ha tenuto alla grande nel suo ruolo di capogruppo alla Commissione Affari Costituzionali, dove Renzi l’aveva voluto fortissimamente, al punto di “mortificarlo” non dandogli un sottosegretariato che sembrava già suo, nell’ultimo giro di nomine governative. Mortificazione digerita e metabolizzata da Fiano, che si è rilanciato in quel ruolo. Qualcosa che il premier ha molto apprezzato, che ha dato origine al tweet e che sì, potrebbe avere anche implicazioni future se - ad esempio - il premier dovesse avere oggi da Pisapia, sul campo neutro di Expo, la conferma che lui non vuole correre più. 

Intanto il partito ha acceso i motori. E il 28 marzo, dalle 9.30 alle 13, presso l’auditorium Testori di Palazzo Lombardia, curiosamente ma non troppo, si ritroverà, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, sotto la Madonnina tutta la classe dirigente renziana, a partire proprio da Maria Elena Boschi e da Emanuele Fiano, che parteciperanno a un momento di riflessione con i democrat meneghini. Ci sarà anche Lorenzo Guerini, il punto di riferimento a Roma delle vicende milanesi, insieme al segretario regionale Alessandro Alfieri. Con loro Vinicio Peluffo, che oggi ha un ruolo chiave nell’elaborazione della nuova Rai, riforma che sta molto a cuore al premier. Sul fronte scuola, Simona Bonafé sta portando avanti quello che l’ex sindaco di Firenze ha sempre definito “l’intervento più qualificante del governo”. Insomma, Milano sembra proprio che stia “dando le carte” un po’ su tutti i tavoli. A rendere ancora più compatto il fronte c’è la fusione ormai nei fatti tra Area Democratica e renziani. Non esiste più nessuna divisione netta, e questo rende il gruppo ancora più coeso.

Sul fronte opposto, sempre in una logica interna al partito, Area Riformista ha organizzato per domenica 15 marzo alle 10 una iniziativa sulle politiche internazionali. Anche qui, tanta ricchezza di contenuti e di personalità. A partire da quella del ministro Maurizio Martina, che Expo ha lanciato nell’olimpo dei ministri che contano davvero. Poi ci sarà Enzo Amendola, responsabile Esteri del Pd, Carmela Rozza assessore ai Lavori Pubblici tra i più stimati della giunta Pisapia e sicura protagonista delle prossime elezioni amministrative, e Maria Rosaria Iardino, che sta sempre più prendendo piede in ottica di città metropolitana. A introdurre il tesoriere del Pd alla Camera, e leader di Area Riformista in Lombardia, Matteo Mauri, con il coordinamento di Francesco De Lisi, consigliere comunale. 

Ma non c’è solo questo, perché pure Sinistra Democratica si sta organizzando. Secondo rumors Barbara Pollastrini avrebbe messo a disposizione i propri uffici per la sede della corrente, che attualmente si sta concentrando molto sul tesseramento. Una logica molto interna che punta sull’understatement e sul controllo reale all’interno del partito.

@FabioAMassa

Tags:
pd milanoboschiguerinifianoelezioni







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.