A- A+
Milano
Lega Nord, battaglia per il terzo posto alle Europee. Inside

di Fabio Massa

E' tutta una sfida al terzo posto, nella Lega Nord. La battaglia per le Europee si accende non solo nell'ottica del raggiungimento del quorum del 4 per cento, obiettivo che il Carroccio vede come ampiamente raggiungibile (anche se la crescita dei no-euro pare si stia esaurendo, secondo rumors di Affari), ma anche e soprattutto per capire chi entrerà nel parlamento europeo. Nella circoscrizione Nord Ovest la Lega dovrebbe ottenere tre posti. Due di questi sono già blindati. Ovviamente il primo posto è di Matteo Salvini, il segretario federale al quale tutti si aggrappano per cercare di raggiungere l'obiettivo, anche perché Umberto Bossi è ormai in disarmo e Roberto Maroni si occupa solo di Regione Lombardia. Salvini tiene la piazza, da Nord a Sud, appare in tv, polemizza, tira la volata. Stefano Borghesi, segretario nazionale lombardo, non appare mai neppure nelle dispute propriamente regionali. E c'è già chi preconizza che dopo le Europee un ritocchino alla segreteria Salvini dovrà farlo, se non intende andare avanti a gestire tutto da solo.

Tornando alle Europee, il secondo posto dovrebbe essere di Claudio Borghi Aquilini. Il professore, del quale Affari aveva anticipato la candidatura, è sempre insieme al segretario, e appare in moltissimi eventi pubblici. Facendo storcere il naso ad altri candidati, militanti da sempre, perché Borghi è il primo "indipendente" che la Lega Nord sponsorizza con così tanta tenacia. C'è invece grande bagarre per il terzo posto disponibile: i candidati sono tanti e tutti molto agguerriti. A partire da Bergamo, dove la sfida è tra due uomini di grandissimo consenso: il primo è Daniele Belotti, ex assessore regionale, biografo dell'Atalanta, della quale è tifosissimo. Il secondo invece è Oscar Lancini, sindaco di Adro, famoso per il sole delle Alpi sugli edifici pubblici, amatissimo dai frequentanti Pontida. Poi ci sono Massimo Sertori, presidente della provincia di Sondrio, che ha il suo seguito in Valtellina, e Dario Galli, presidente della Provincia di Varese. Infine, a completare la lista dei "pretendenti" c'è Angelo Ciocca, leader della Lega Nord a Pavia, dove si vota anche per le Comunali. Questa concomitanza e il fatto che Ciocca è un leader riconosciuto del suo territorio lo spingerebbero in testa ai favoriti. Ma saranno le urne a decretare i sommersi e i salvati.

@FabioAMassa

Tags:
lega nord







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.