A- A+
Milano
Lite nel Pd sulla sanità. Schiaffo della Iardino a Majorino

“Penso che la sanità pubblica non debba disperdersi ulteriormente verso le periferie. Credo che un coordinamento regionale sia il minimo che possa garantire un buon livello di gestione e di visione generale delle problematiche. Abbassarlo a un punto comunale credo viceversa che possa generare troppa confusione sul tema: un’atomizzazione del sistema che porterebbe a una carenza di efficacia e al rischio di minare l’eccellenza che almeno la Lombardia oggi rappresenta a livello nazionale”.

Così la Consigliera comunale del Partito democratico a Palazzo Marino, Rosaria Iardino, sul dibattito interno al Partito relativamente a una nuova governante della sanità pubblica, a partire dalle parole di Pierfrancesco Majorino, assessore alle politiche sociali a Milano, che aveva posto sul tappeto l’ipotesi di una sanità a gestione comunale. “Comprendo le esigenze da cui s’è mosso il ragionamento di Pierfrancesco – continua Rosaria Iardino, che sui temi legati alla sanità ha sempre dimostrato forte sensibilità – perché una sanità che riscopre il rapporto col territorio è certamente da preferire ad una che dallo stesso mantiene un’astratta distanza; detto questo, però, non è neppure il caso che si perda di vista il principio cardine che deve animarci, ovvero quello di fornire un servizio di alta qualità e che non rischi di disperdersi nei mille rivoli di visioni localistiche della materia”.

“In Italia – termina Rosaria Iardino – abbiamo già avuto la riforma del Titolo V della Costituzione e la creazione di 20 sanità regionali differenti. C’è n’è ancora di strada da fare per raggiungere un solido equilibrio all’interno di questa logica regionalistica, che però devo riconoscere ha generato pure casi al ‘top’ come quello lombardo. Non credo quindi che si debba proseguire ulteriormente nel frammentare il sistema: la sanità ha bisogno di guardare con un occhio al territorio ma con l’altro aver la forza di svolgere un coordinamento generale, in modo da dialogare alla pari con lo Stato ed enti amministrativi superiori”.

Tags:
iardinomajorino






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.