A- A+
Milano

L'obbiettivo di Roberto Maroni, se sara' eletto presidente della Regione, e' liberare la Lombardia dalla mafia. Lo ha spiegato lo stesso segretario della Lega in una video-chat con 'Il Giorno'. "Se vinco le elezioni la mafia la cacciamo dalla Lombardia", ha assicurato. Maroni ha parlato a lungo anche dell'Expo e delle strategie messe in campo gia' da ministro dell'Interno. "Alla prefettura di Milano e' stato creato un gruppo investigativo specializzato proprio sull'Expo per controllare che gli appalti siano immuni da infiltrazioni della criminalita' organizzata", ha ricordato, e "da governatore voglio creare una struttura simile, in modo che dall'interno della Regione, che ha una prospettiva diversa si mettano insieme le informazioni per garantire un'Expo 100% mafia-free". In generale, "l'idea e' appalti a km zero. I Comuni devono coinvolgere le imprese che ci sono qui, del territorio, imprese che si conoscono e non vengono da 2000 km e non si sa chi sono, magari riciclano soldi della mafia", ha sottolineato, "questo e' un modo per dare lavoro ai nostri e tenere la mafia fuori dalla Lombardia".

Tags:
lombardiamaroni






A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.