A- A+
Milano
M4, la paura delle banche. Fdi-Lega, ecco i pontieri. Le cattiverie
SCHIAFFO 4 - Quelli che hanno donato per le presunte discriminazioni a scuola a Lodi. Si sono fatti
strumentalizzare dai media nazionali e da politici sconfitti in cerca di rivincita.


di Fabio Massa

CATTIVERIA-1/ Hanno sollevato un bel vespaio, il consigliere di FI Fabrizio De Pasquale e il consigliere di FdI Marco Osnato. Hanno denunciato che l'amministrazione ha assunto altre 8 persone, senza bando, per un totale di 600mila euro. In effetti, almeno due delle assunzioni sono per sostituzioni nell'ambito dell'ufficio stampa (maternità e altro). E c'è già chi replica, maligno, alle accuse dei due consiglieri: parlano loro che lavorano rispettivamente in Expo e in Aler...

CATTIVERIA-2/ Le banche sono agitate. Il vero nodo sulla M4 non è la volontà politica della giunta, che pare ormai essere certa. Né le fibrillazioni in consiglio comunale. Il vero nodo sulla M4 è il closing delle banche, che hanno paura di rimanere scottate vista l'incertezza politica generale. In questa gara tra pro-M4 e contro-M4, c'è chi usa i dati di accesso per la M5 per buttare benzina sul fuoco (e - secondo quanto risulta ad Affari - ci sarà un chiarimento in settimana da parte dell'amministrazione). E chi, tifando per la M4, ha deciso di coinvolgere anche i sindaci in un'ottica di Città Metropolitana. "La nostra idea è di allungare il percorso della M4 da Linate fino a Segrate, con un collegamento a raso, lungo la circonvallazione dell’Idroscalo, per arrivare in prossimità - scrivono i circoli Pd di Peschiera, Pioltello e Segrate - della stazione, che potrebbe essere connessa da un ponte sopra il centro intermodale e diventare “stazione di porta”. Il prolungamento della M4 sull'intermodale e quindi l'interconnessione con treno e passante ferroviario porterebbe benefici a tutta la mobilità del sud-est milanese e sarebbero una compensazione doverosa per Segrate e gli altri Comuni limitrofi, quali Peschiera Borromeo, Pioltello, Rodano, sui quali ricadono gli effetti negativi della vicinanza a Linate, senza poter usufruire almeno di collegamenti consoni, per i cittadini dell'area sud-est di Milano".

CATTIVERIA-3/ Fratus e Sofo, animatori del Talebano, hanno iniziato un'operazione davvero molto complicata. Ma che in prospettiva si potrebbe rivelare vincente. I due, un passato di destra, qualche divagazione/escursione leghista, oggi sono i "pontieri" degli accordi tra Fratelli d'Italia e Lega Nord. L'operazione pare stia funzionando. Anche se, a dirla tutta, qualcuno con il mal di pancia tra i Fratelli c'è. E pure in chiave leghista non tutti sono sulla stessa linea d'onda. Del resto, il fatto che Salvini appartenesse ai "comunisti padani" nel governo leghista, qualche anno fa, qualcosa vorrà pur dire.

@FabioAMassa

Tags:
m4banche






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.