A- A+
Milano
Expo/ M5S: la Regione Lombardia spende 200mila euro per tornei di calcetto

I tornei itineranti di calcetto, organizzati dalla Regione Lombardia per promuovere l'Expo, costeranno "ben 200mila euro". A renderlo noto è il Movimento 5 Stelle, che ha chiesto l'accesso agli atti del torneo ribattezzato 'Expo Champions Tour'. Si tratta di un'iniziativa nella quale 48 squadre amatoriali locali sfideranno la squadra di calcetto della Regione in 12 mini tornei, articolati in 12 tappe nelle localita' turistiche lombarde. "L'autopromozione e' l'ossessione di Maroni", ha attaccato il consigliere lombardo M5S, Andrea Fiasconaro.

Un solo partecipante alla gara - il Gruppo Fma, che ha vinto l’appalto - nonostante fossero stati invitati 14 marchi specializzati in organizzazione di convegni e fiere. Il piccolo torneo calcistico itinerante voluto dal governatore Roberto Maroni è cominciato lo scorso 23 giugno sotto la “vela” del nuovo Palazzo della Regione, con il calcio d’inizio del governatore tra i flash dei fotografi. E culminerà dopo 12 tappe in piazza Città della Lombardia, dove la squadra dilettante vincente sfiderà quella della Regione.

L’Expo, però, resta solo nel nome. "La promozione sempre e comunque: questa è l’ossessione di Maroni — osserva il consigliere regionale grillino Andrea Fiasconaro, che ha voluto vederci chiaro — La pratica sportiva rappresenta un elemento essenziale allo sviluppo del tema Expo 2015, si legge sul sito ufficiale della manifestazione, peccato che il tema di Expo sia "'Nutrire il pianeta, energia per la vita'".

Ma c’è di più. Il criterio con il quale è stata scelta l’agenzia che ha organizzato il torneo è stato quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa per la Regione. Anche se la stessa commissione di valutazione che ha affidato l’appalto ha attribuito un punteggio molto basso al vincitore (6 su 20) come scritto nel verbale della seduta riservata del 12 giugno. Non lesinando critiche sul logo della manifestazione (da rifare) e lamentando «l’assenza di materiale o gadget per favorire la presenza di pubblico, nonostante questo particolare fosse stato richiesto». Un po’ troppo, secondo Fiasconaro: "Con 200mila euro non si risolve certo la carenza di manutenzione degli impianti sportivi, ma quelle risorse potevano essere impiegate meglio".

Tags:
maronilombardiacalcetto







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.