A- A+
Milano
Maroni: "No a disegno istituzionale che riporta le Regioni al 1970"

"Il disegno istituzionale in corso è quello di riformare il sistema lasciando i Comuni, creando le Città metropolitane e cancellando le Province e le Regioni, riportando le Regioni a quello che erano prima del 1970, quando erano enti amministrativi che non facevano le leggi e si limitavano a dare attuazione alle decisioni del Governo centrale. Io sono contrario a questo ritorno al passato". Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, intervenendo alla tavola rotonda dal tema 'Tra Europa e Autonomie Locali quale Italia nel 2015?', organizzata dalla rivista 'Formiche', in collaborazione con l'Alta Scuola di Economia e Relazioni internazionali, diretta da Vittorio Emanuele Parsi dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. "Riportare tutto a Roma - ha spiegato Maroni - serve solo a rallentare i tempi e a dare risposte sbagliate, perché dare una risposta uniforme alla Lombardia e alla Sicilia, che hanno situazioni diverse e problemi diversi, significa bloccare tutto. Una risposta uniforme non può funzionare e questo porta solo a uno spreco di soldi, perché una misura uguale per tutti, come pensa Renzi, è una risposta sbagliata". "Sono contrario a questo ritorno neo-centralista, che va nella direzione opposta al principio di sussidiarietà, per cui tutto ciò che può essere fatto da chi è più vicino ai cittadini va trasferito - ha detto il presidente -. Questo principio di sussidiarietà va abbinato al principio per cui l'autorità che hai deve essere uguale alla responsabilità, per cui se hai il potere di fare devi anche avere i soldi per fare".

Tags:
maroniriformaregioni







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.