A- A+
Milano
M

Sono circa 30 le persone lievemente intossicate da quello che secondo le forze dell'ordine potrebbe essere spray urticante proveniente da una bomboletta per l'autodifesa. Lo spray e' stato spruzzato nel mezzanino della stazione San Babila della metropolitana milanese attorno alle 9 di stamattina. I presenti hanno avvertito subito prurito, nausea, e bruciore agli occhi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e vigili del fuoco della squadra Nbc, oltre al 118. Gli intossicati, al momento, non presentano sintomi gravi.

Secondo il personale medico presente sul posto, i sintomi riscontrati dai 30 intossicati sono perfettamente compatibili con quelli da spray urticante. Tre persone sono state condotte al Policlinico San Giuseppe, ma le loro condizioni non destano preoccupazioni. Secondo le prime testimonianze, i presenti hanno avvertito sensazioni di prurito, soffocamento e bruciore di occhi, e sono corsi verso l'uscita. La stazione San Babila e' agibile e la circolazione dei treni procede normalmente. I carabinieri sono al lavoro per stabilire se il gas sia fuoriuscito inavvertitamente o se invece si sia trattato di un gesto deliberato.

Tags:
san babilametropolitanospry urticante







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.