A- A+
Milano
Fermati i due vandali del treno Milano-Laveno
vandali trenord milano-laveno

«Farebbero meglio a consegnarsi spontaneamente», aveva detto l’Ad di Trenord durante la conferenza stampa tenutasi nella giornata di mercoledì presso la Regione Lombardia, quasi a far trapelare che non avrebbero avuto scampo. Sono trascorse poche ore e gli autori dell’increscioso atto  vandalico avvenuto martedì sera ai danni del treno 67 di Trenord (Milano Cadorna 17.49 - Laveno Mombello 19.22) - e che ha fatto il giro del web - sono stati fermati ed identificati. «Siamo estremamente soddisfatti per la riuscita di questa indagine - ha dichiarato l’azienda - e desideriamo congratularci per la rapidità con cui l’Arma dei carabinieri, supportata ininterrottamente dalla nostra Security, nel giro di 24 ore ha individuato i responsabili dell’atto vandalico compiuto a bordo di un nostro treno. Lo dobbiamo alla tranquillità dei nostri clienti e alla serenità dei nostri Colleghi che trascorrono una parte significativa della loro vita in treno. Ora auspichiamo una pena esemplare, a cui affiancheremo una congrua richiesta di risarcimento danni.» A supporto delle indagini, un filmato che mostra l’atto vandalico, diffuso sul web e ampiamente utilizzato dagli organi della stampa locali e nazionali.

I vandali, che non si erano nemmeno preoccupati di coprirsi il volto, sono due ragazzi residenti nel Varesotto: un 22enne disoccupato di Cittiglio e uno studente 18enne di Cuveglio. Le forze dell'ordine li hanno identificati grazie alla testimonianza di una ragazza che viaggiava con loro. Trenord ha stimato in migliaia di euro i danni della "bravata" dei due.

Tags:
vandalismotrenordmilanolaveno







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.