A- A+
Milano

 

 

buche stradali 03

E' iniziata la sperimentazione di materiali innovativi, sul modello di quanto già avviene in Germania o in Svizzera, nel rifacimento del manto stradale. Lo ha annunciato l'assessore ai Lavori pubblici Carmela Rozza che stamani, con alcuni funzionari del Settore Strade del Comune, ha effettuato un sopralluogo in alcune vie di Milano interessate dal

Piano strade del Comune. In particolare, presso il cantiere di via Passo Sella, in zona Lambrate, è stata effettuata una verifica sulla riasfaltatura della strada. Successivamente l'assessore Rozza si è recata in via Lulli, nei pressi di piazza Aspromonte, dove è stato rifatto un tratto di circa 250 metri quadrati della carreggiata con materiale innovativo che, non aderendo ai pneumatici, consente di evitare lo sgranamento e la dispersione della graniglia sul manto stradale. Inoltre, il passaggio dei mezzi garantisce una maggiore coesione tra i componenti del manto stradale. Il nuovo materiale è stato utilizzato anche sulle buche situate nelle vicinanze di via Lulli. "Stiamo sperimentando nuovi materiali di produzione italiana già largamente usati in molte Nazioni europee, come la Germania e la Svizzera - ha spiegato l'assessore Carmela Rozza - che dovrebbe garantire una maggiore tenuta delle strade e degli interventi di colmatura delle buche. Abbiamo scelto via Lulli dove ci sono i binari tranviari ormai vetusti che, trasmettendo le vibrazioni del mezzo pubblico alla pavimentazione, rappresentano il principale fattore di ammaloramento della strada. Qualora la sperimentazione desse risultati positivi, logicamente confortati dai risultati che i laboratori certificati incaricati dall'Amministrazione dovranno fornire, valuteremo le modalità con cui adottare queste nuove soluzioni, in modo particolare nelle strade interessate dai binari".. Iniziato lo scorso aprile, il piano di riqualificazione - spiega palazzo Marino - interessa l'attività manutentiva 2013/2014 prevedendo circa 600 opere.

Riguarda tutti i quartieri della città, secondo un piano di priorità stilato dall'esperienza dei tecnici e condiviso dai diversi Consigli di Zona. La programmazione iniziale, date le condizioni meteo avverse, è stata riformulata più volte nelle ultime settimane: molte opere sono state riprogrammate ma, nonostante questo, il piano dei lavori procede in modo soddisfacente. Anche gli interventi di riparazione delle buche sono sostanzialmente in linea con il cronoprogramma. Per quanto riguarda il mese di giugno, il calendario dei lavori prevede il proseguimento degli interventi programmati, oltre al rifacimento parziale o totale delle strade ammalorate che saranno rifatte in quanto contestate dal Comune di Milano alle imprese e, pertanto, senza alcun onere a carico dell'Amministrazione. Rispetto all'elenco complessivo di 22 località contestate dal Comune, è già stato sistemato circa il 50% delle strade e si prevede di ultimare i lavori entro la stagione estiva 2013. "I lavori stradali sono in garanzia per due anni - continua l'assessore Rozza -. Adesso verranno rifatte quelle che lo scorso anno non sono state eseguite in modo soddisfacente. Nel controllo sulla bontÖ dei lavori stiamo ricevendo anche l'aiuto dei cittadini, tramite le segnalazioni effettuate allo Sportello Reclami del sito del Comune, sulle situazioni che necessitano di interventi. Nell'ultimo mese sono pervenuti 585 reclami, ai quali abbiamo giÖ dato 408 risposte: il 90% di queste ultime si sono tradotte in interventi di manutenzione".

Tags:
piaspiastrademilano






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.