A- A+
Milano
Momenti di Lombardia, mostra al Pirellone

Illustrare come la Regione e, in particolare il Consiglio regionale, hanno accompagnato e sostenuto l’evoluzione della società lombarda per oltre quarant’anni. E’ l’obiettivo che si propone “Momenti di Lombardia”, la mostra voluta dal Consiglio Regionale della Lombardia con la collaborazione dell'Agenzia ANSA e inaugurata questa mattina a Palazzo Pirelli, dove resterà nello Spazio Eventi fino al prossimo 26 gennaio, prima di diventare itinerante per poi fare definitivo ritorno al Pirellone.
Il taglio del nastro è stato preceduto dall’intervento di Luigi Corbani, presidente dell’Associazione Consiglieri Regionali della Lombardia, da quello del presidente dell’ANSA Giulio Anselmi e da quello del Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo.
“La Lombardia, terra di cultura e di lavoro, di imprese e di opere sociali, è un tessuto complesso –ha sottolineato Raffaele Cattaneo-. In un momento in cui le Regioni, così come tutti gli enti locali e i livelli intermedi, sono messe fortemente in discussione, può essere utile cercare di comprendere meglio questo percorso. A cosa serve l’istituzione regionale? Cosa ha prodotto in questi anni? In quale modo ha inciso sulla vita dei cittadini? Sono tutte questioni attuali. Domande aperte a cui la mostra non ha comunque la pretesa di dare una risposta definitiva. Si tratta piuttosto di “mostrare”, di “far vedere”, attraverso il filo della memoria”.
La presentazione della mostra si è svolta in una Sala Pirelli particolarmente gremita, alla presenza di numerosi Consiglieri regionali delle legislature precedenti e di quella attuale: in sala anche l’ex presidente della Regione Roberto Formigoni.
La mostra, alla quale ha contribuito l’Associazione Consiglieri Regionali della Lombardia, è un intreccio particolare che mette insieme le cronache dell’ ANSA con le principali decisioni assunte, dal 1970 ad oggi, dalla stessa istituzione regionale. 
“Momenti di Lombardia” (che ha come sottotitolo “Immagini e notizie per una storia tra istituzione e società”) è introdotta dai pannelli illustrativi del Grattacielo Pirelli, partendo dalla realizzazione, celebrano il momento in cui è diventato la “casa dei lombardi” per arrivare poi fino a oggi, compresa la 'ferita' del 2002 causata dallo schianto aereo. Il percorso è quindi scandito dalle dieci legislature regionali che si sono fin qui susseguite con, anno per anno, gli aspetti più significativi della vita istituzionale: è illustrato dalle fotografie dell'archivio ANSA (e non solo) e da una breve sintesi, in formato didascalia, delle notizie d'agenzia sui vari argomenti.
Per ogni legislatura, i curatori hanno voluto anche una contestualizzazione storica che andasse al di là della regione, con una foto emblematica di quel periodo: così si va dal Vietnam all’attentato a Woytila, dalle Torri Gemelle ai due Papi, simbolo di questo anno 2013 che chiude la rassegna con uno sguardo insistente verso l’Expo.
Un ultimo pannello raccoglie infine, in stile patchwork, altre immagini simboliche oltre alle fotografie dei 16 presidenti che hanno guidato il Consiglio regionale in questi 43 anni.
Fino al 26 gennaio sarà possibile visitare la mostra nello Spazio Eventi di Palazzo Pirelli (ingresso da via Fabio Filzi 22) dal lunedì al giovedì dalle ore 10 alle ore 17, il venerdì dalle ore 10 alle ore 13 (eccetto venerdì 27 dicembre, giorno di chiusura di Palazzo Pirelli). Un’apertura straordinaria festiva è prevista nelle domeniche 22 dicembre e 26 gennaio dalle ore 10 alle ore 17.

Tags:
pirellone






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.