A- A+
Milano

Fausta Beltrametti, la moglie dell'ex ministro Giulio Tremonti e' morta questa mattina all'ospedale San Matteo di Pavia dove era ricoverata. Una struttura che la ricorda gia' con una targa: nel 2007, aveva rappresentato i malati del policlinico in occasione della visita pavese di papa Benedetto XVI. Di fronte a papa Ratzinger aveva letto una preghiera dei malati. Il testo di quell'invocazione, con la sua firma, e' stato inciso su una lapide affissa nell'atrio del nuovo Dea, il Dipartimento emergenza nel quale stanno traslocando i padiglioni del policlinico. Fausta Beltrametti, nel 2004, aveva anche inaugurato il servizio di senologia al poliambulatorio di piazzale Golgi.

Tags:
giulio tremontimoglie







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.