A- A+
Milano
Omicidio al karaoke della Chinatown milanese: preso il secondo assassino

I carabinieri del nucleo operativo di Milano hanno arrestato il secondo assassino del "delitto di Chinatown": si tratta di Hua Xufeng, cinese, 34 anni, fermato a Verona, dove si era rifugiato dopo l'omicidio. L'uomo non ha precedenti. Nella notte del 28 febbraio scorso in via Signorelli, nel cuore della Chinatown milanese, di fronte al bar- karaoke "Milan by night", era scoppiata una sparatoria nel corso della quale era rimasto ucciso Hu Xipu, un pregiudicato che stava festeggiando il suo 36simo compleanno. Un secondo uomo, W.F., anche lui cinese, 37 anni, era rimasto gravemente ferito. Entrambe le vittime avevano precedenti cosi' come uno degli assassini, Hu Yongxiao, detto "Wenjie", 23 anni, arrestato il giorno dopo il delitto a Prato. Il movente della sparatoria, secondo gli inquirenti, va rintracciato in un conflitto tra bande criminali per il controllo di droga, prostituzione e altri affari illeciti della zona.

Tags:
omicidiochinatowncarabinierihua xufeng







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.