A- A+
Milano
Parco Trotter, Piscina (Lega Nord): "Bambini non protetti"
samuele piscina

Samuele Piscina, capogruppo della Lega nord in zona 2, torna ad affrontare il tema dei due ordigni scoperti nel giro di un anno e mezzo all'interno del parco Trotter, non lontano dal giardino dell'istituto scolastico Casa del Sole, ricollegando alla più generale questione della sicurezza nell'area del parco: "Già nell’estate del 2013 fu ritrovata nel Trotter una bomba a mano innescata. Tale rinvenimento fu passato in sordina dal Comune che, come è solito fare, non ne diede importanza. È stato necessario un secondo ordigno per far scattare i dovuti controlli, peraltro insufficienti. Infatti è stata controllata solo una piccola area in confronto alla superficie di circa 100mila metri quadri del parco. Passeggiando nel Trotter è possibile peraltro individuare aree ancora delimitate che, secondo l’assessore Granelli, dovranno essere ancora controllate, ma solo superficialmente. Se infatti poche zone hanno subito una bonifica approfondita, le ulteriori esigue aree saranno oggetto solo di un rapido spostamento di foglie, come peraltro ha sottolineato lo stesso assessore. A ciò si aggiunge un grottesco potenziamento dei controlli: durante gli orari scolastici, quando il parco sarebbe chiuso alla cittadinanza, saranno presenti 2 nuovi individui che verificheranno il motivo dell’ingresso dei cittadini. Tale accertamento peraltro già avviene tramite i commessi scolastici, ma con scarsi risultati".

"Durante la notte - prosegue Piscina - saranno previsti i controlli dei servizi di vigilanza privati che non sorveglieranno fino all’alba, ma che faranno un giro saltuariamente all’interno del parco con l’automobile. Questa attività viene già svolta ordinariamente e non risulta per niente efficace considerando che gli abusivi non commettono illeciti sulla stradina sterrata attendendo di essere individuati. Infine, durante gli orari di apertura alla cittadinanza si proseguirà con i soliti vigili di quartiere che continuano a non avere poteri di sicurezza a causa del diktat dell’assessore e che sono insufficienti di numero. Se fossi padre e mio figlio frequentasse la Casa del Sole, sarei parecchio preoccupato dell’attuale situazione di insicurezza, dell’assoluta mancanza di controlli e della scarsa volontà dell’amministrazione di garantire la protezione dei bambini, considerando soprattutto che il Parco è sito nel quartiere più problematico di Milano tra via Padova e via Giacosa".

La richiesta del Gruppo Lega Nord è quella di istituire presidi fissi potenziando il numero di agenti della Polizia Locale all’interno del parco durante gli orari di apertura alla cittadinanza e di garantire un presidio fisso delle Forze dell’Ordine nel perimetro del parco durante gli orari notturni e di chiusura.

Tags:
samuele piscinalega nordparco trotter







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.