A- A+
Milano
Per il Seveso arriva Rockefeller con un milione di dollari

Un milione di dollari e un "chief officer" della resilienza, un "agente" per affrontare emergenze e problemi cronici con "strategie nuove". La Fondazione Rockefeller manda a Milano risorse e uomini per trovare soluzioni ai problemi del Seveso e delle case popolari, dopo che e' stata selezionata tra 330 candidate nel mondo per far parte del network "100 Citta' resilienti". Con Amman e Atene, Barcellona e Deyang, Londra e Parigi, Singapore e Sydney, Milano entra nel progetto promosso dalla organizzazione statunitense, nel centenario della sua nascita, sul tema delle "sfide" delle grandi aree urbane. La Fondazione mette a disposizione risorse per un valore di un milione di dollari sotto varie forme e servizi. Innanzitutto, a Milano arrivera' un "Chief Resilience Officer" che aiutera' l'amministrazione a "sviluppare una strategia di resilienza", come spiegato dalla Fondazione. Fra sei e nove mesi il tempo indicato per metterla a punto. Riguardera' in particolar modo il problema del dissesto idrogeologico e l'emergenza abitativa nei quartieri popolari: sono questi i temi proposti dal Comune nella sua candidatura a questo riconoscimento. A darne l'annuncio oggi a palazzo Marino il sindaco Giuliano Pisapia con Peter Madonia, direttore della Fondazione Rockefeller ed ex capo dello staff di Michael Bloomberg a New York, e con il vicesindaco Lucia De Cesaris.

"Un ulteriore grande vittoria di Milano e quindi del suo sindaco". Cosi' il sindaco Giuliano Pisapia ha commentato la partecipazione di Milano al progetto "Cento citta' resilienti", con cui la Fondazione Rockefeller destina al capoluogo un milione di dollari. "Milano. Ha proseguito Pisapia - ha partecipato al bando della Fondazione per gli investimenti significativi per la citta', un milione di dollari che saranno destinati non solo per le emergenze ma nella prospettiva della citta' metropolitana e di una citta' sempre più innovativa e capace di rispondere anche alle emergenze. E in un momento di crisi purtroppo le emergenze sono tante". Nel candidare Milano "abbiamo presentato un progetto che e' stato molto apprezzato e ricevuto un voto eccellente. Milano e' la prima citta' del mondo che ha ottenuto un finanziamento finalizzato a una prospettiva complessiva di citta' e non a un singolo tema: riguarda sia le esondazioni, sia il tema più generale dell'innovazione, sia quello più specifico delle case popolari. Il milione di euro verra' utilizzato nella prospettiva di un miglioramento complessivo della citta' e di preparazione all'emergenza. Passo per passo decideremo insieme con la Fondazione dove sara utilizzato l'investimento per dare una risposta ai bisogni della citta'".

 

Tags:
sevesorockefeller







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.