A- A+
Milano
Dalle acque del Po emerge un "mostro": pescato pesce siluro di 127 chili
pesce siluro record nel po

Hanno pescato un autentico "mostro" nelle acque del Po: i fratelli gemelli Dino e Dario Ferrari hanno dovuto combattere per ben quaranta minuti contro il gigantesco pesce siluro in cui si sono imbattuti in provincia di Mantova. L'esemplare pesa 127 chili e misura 267 centimetri. Stremati dalla fatica, i due fratelli sono riusciti ad agganciare il pesce e trainarlo a riva. Dopo aver immortalato l'eccezionale impresa con qualche foto, i due hanno poi ributtato in acqua l'animale ancora vivo.

Ma l'impresa, che ha fatto il giro d'Italia, sta anche avendo una spiacevole coda per i due fratelli pescatori: su indicazione della Regione, infatti, dovranno pagare una multa di 50 euro per aver rimesso in libertà un esemplare considerato dannoso per per la fauna ittica autoctona. Del resto, lo smaltimento del pesce siluro sarebbe costato venti centesimi al chilo, oltre al trasporto. Ed anche tenerlo come trofeo avrebbe avuto i suoi costi.

Tags:
pesce siluroporecorddino ferraridario ferrari






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.