A- A+
Milano
Pinocchio/Il renzicottero e l'allegria dei naufraghi

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta il Paese del renzicottero e dell’eliporto del Celeste Formigoni. Se non fossimo nella situazione in cui siamo, e quindi decisamente non buona, tra crisi e disoccupazione, potremmo quasi batterci la mano sulla spalla da soli, una auto-pacca di compiacimento per quanto riusciamo ad essere autoironici e in fondo anche simpatici. Allegria di naufragi, diceva qualcuno. Comunque, la vicenda di Renzi con l’elicottero che atterra ad Arezzo per un guasto ha scatenato twitter, tra vignette esilaranti e qualche battuta meritevole. Intanto, in Lombardia, il Pd accusava Roberto Maroni di voler riaprire l’eliporto che il predecessore ciellino Roberto Formigoni, aveva voluto costruire sul tetto del nuovo Palazzo Lombardia. Una scelta di grandeur, avevano sempre accusato le opposizioni. Una scelta che il Celeste, così come chiamavano Formigoni, aveva preso in omaggio alla propria grandezza. E che adesso Maroni stava ripetendo perché anche lui aveva le manie proprio come Formigoni. Questa l’accusa. Il governatore ha poi risposto che in effetti l’eliporto riapre ma solo per le esigenze di Expo, per le emergenze. Per esempio, magari, per un atterraggio di emergenza. Si sa mai che il renzicottero si guasti ancora durante la visita alle Esposizioni del premier. Scherzi a parte, la vicenda insegna una cosa. In questo Paese, appena si parla di elicotteri, agli italiani girano di brutto le eliche.

Tags:
eliportoelicotterorenzicotteromatteo renziroberto maroniregione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.