A- A+
Milano
Pinocchio/Sicurezza Expo, i buoni propositi non bastano più

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese che pensava di far svolgere in sicurezza l’Expo quando non riusciva nemmeno a impedire che un matto armato di pistola si recasse nel Palazzo di Giustizia di Milano, un posto che a guardarlo sembra una fortezza e che invece si è rivelato un colabrodo. Ma la cosa che, al di là del cordoglio, mi colpisce di più, sono una serie di atteggiamenti e di dichiarazioni che si sono succedute durante i fatti. Per esempio Maroni, a cadaveri ancora caldi, spiegava sulla sicurezza di Expo: “Ho parlato stamattina coi vari responsabili delle forze dell'ordine: mi hanno garantito il massimo impegno. L'impegno c'e', io sono tranquillo”. Tranquillo lui, non tranquilli noi. Così come non lascia tranquilli neppure Pisapia, che si è subito recato in Tribunale per “vedere se poteva dare una mano”. Ora, la domanda è semplice. Possibile che - come scrive Affaritaliani.it - da 11 anni tutti sappiano che in Tribunale a Milano si può introdurre di tutto, e non lo sappiano Maroni e Pisapia? Cioè, non lo sa un ex ministro dell’Interno? Non lo sa un ex principe del foro, un avvocato famosissimo, che proprio da quell’ingresso varcato dall’assassino, sarà passato mille volte? Ecco, non siamo tranquilli. Non possiamo proprio vivere felici e contenti.

Tags:
pinocchioexpotribunale di milanoroberto maronigiuliano pisapia







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.