A- A+
Milano
Atm, schiaffo del sindaco al Pd. Che si ribella: "Mancato rinnovamento"

RUMORS: IL DISAPPUNTO DEI DEMOCRATICI

Di Fabio Massa

Un attacco a Bruno Rota. Frontale. Quello del segretario del Partito Democratico Pietro Bussolati è sembrato proprio questo. Eppure, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it da fonti vicinissime al vertice della segreteria democratica, il "rammarico" espresso da Bussolati non è tanto dovuto alla riconferma di Rota, peraltro abbastanza scontata, quanto all'altro nome che il sindaco ha scelto, quello di Alessandra Perrazzelli. Il Pd, infatti, aveva da tempo intrapreso una strada di forte indirizzo politico sulle nomine. "Mai sui singoli nomi", si è affrettato a spiegare, già quest'inverno, Pietro Bussolati. Tuttavia, il percorso era segnato. Prima la raccolta di curriculum altamente qualificati. Poi la possibilità di candidatura sul sito internet, con tanto di consulenza di una società di head hunting. Insomma, il Pd aveva messo in campo proprio quel processo decisionale di eccellenza che Pisapia aveva sempre difeso. E il segretario, secondo quanto può riferire Affari, aveva consegnato al primo cittadino un pacco di curriculum. "Nessuno iscritto al partito", si affrettano a chiarire dal quartier generale democratico. Ma c'erano delle belle personalità, come l'ex amministratore delegato di Pirelli. Insomma, gente con qualità. Ma il sindaco ha tirato dritto e - insieme a Rota, che oggi Bussolati definisce "un ottimo manager" - ha riconfermato anche la Perrazzelli. Quasi uno schiaffo a mano aperta. E ora voleranno gli stracci, questo è certo.

LA NOTIZIA

Il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha designato per il Consiglio di Amministrazione di Atm Bruno Rota e  Alessandra Perrazzelli. Entrambi erano già amministratori di Atm. Gli altri tre componenti del Cda saranno scelti tra i dipendenti comunali che svolgeranno gratuitamente questa funzione. Sarà l’Assemblea dei Soci di Atm a nominare il Presidente del Cda.

Il Sindaco ha poi confermato Maria Berrini come Amministratore Unico di Amat e ha nominato Ileana Alesso con Amministratore Unico di Mir. Nel caso di Milano Immobile e Reti si tratta della prima volta che viene indicato un Amministratore Unico riducendo gli incarichi rispetto al passato Consiglio di Amministrazione che era composto da tre persone. Ileana Alesso è presidente uscente di Mir.  

Le nomine ai vertici dell’Atm lasciano l’amaro in bocca a Pietro Bussolati, segretario milanese del Pd, che nei mesi scorsi aveva lavorato per un rinnovamento dei vertici dell’azienda dei trasporti milanesi. “Accettiamo la scelta del sindaco con rammarico – ha detto il segretario del Pd – perché avevamo richiesto un indirizzo politico all’insegna del rinnovamento. E invece passa la conservazione dell’esistente”. Ora si vedrà, nel caso in cui Bruno Rota venga riconfermato sia alla presidenza che come dg, quali saranno i passi che le forze politiche del Consiglio decideranno di fare. Sono in molti, infatti, a considerare inammissibile, con le regole vigenti, il doppio incarico

"Pensavo che l'epoca dei diktat dei partiti fosse finita. Sono fiero di aver sempre scelto in piena indipendenza e autonomia. Ho deciso nel merito e in base alla professionalità e ai risultati, non alle richieste dei singoli partiti. Mi chiedo come mai il segretario del Pd non si sia 'rammaricato' per altre nomine effettuate oggi solo in base al buon lavoro svolto in questi anni". Lo afferma il sindaco di Milano Giuliano Pisapia rispondendo a Pietro Bussolati, segretario provinciale del Pd.

Tags:
pisapiaatmamatmir






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.