A- A+
Milano

"Io re delle multe? Non e' che ne sono fiero, ma di fronte a comportamenti che mettono in discussione la sicurezza di tutti credo che l'unica modalità, purtroppo, e' quella della multa, anche come deterrente". Coså il sindaco Giuliano Pisapia intervistato da Radio Capital sulla classifica che vede Milano prima per multe pagate dai cittadini patentati. Pisapia ha ricordato che "gl introiti sono utilizzati per la mobilità sostenibile" e comunque "quando una multa e' sbagliata si puo' far ricorso". Il sindaco ha quindi ricordato la vicenda del piccolo Giacomo Scalmani, "morto all'inizio del mio mandato per delle macchine parcheggiate male. Dopo quell'episodio per un mese e mezzo ho ricevuto centinaia di mail che chiedevano di aumentare i controlli e le sanzioni, quando li abbiamo aumentati sono arrivate centinaia di mail di protesta che dicevano 'voi non sapete altro che fare multe'".

"Pronto a sfidare Salvini? Anche nelle recenti elezioni Salvini e la Lega hanno preso il 7%, il centrosinistra ha superato il 52%, non ho problemi, sarà una sfida divertente". Coså il sindaco Giuliano Pisapia, a Radio Capital, risponde alla 'sfida' del segretario della Lega Matteo Salvini per la corsa a primo cittadino alle prossime comunali.

"Se non fossi preoccupato sarei folle, ma sono anche molto fiducioso, i lavori avanzano e l'illegalità viene contrastata efficacemente , non abbassiamo la guardia, ma niente allarmismo e puntare sui grandi temi dell'Esposizione: la lotta agli sprechi e alla fame nel mondo". Coså il sindaco Giuliano Pisapia a Radio Capital in merito ad Expo. Sui rapporti tra le istituzioni, il primo cittadino ha detto che "per due anni con la precedente amministrazione i litigi sono stati continui e sono arrivato che non era stato fatto nulla. Oggi i rapporti sono molto corretti, con Maroni abbiamo idee contrapposte su molti temi ma abbiamo preso un impegno: Expo è un evento che servirà a dare credibilità all'Italia e abbiamo deciso di non polemizzare".

"L'obiettivo è avere nuovi luoghi di culto per tutte le religioni che oggi non ce l'hanno; questo è il nostro impegno, metteremo a bando una serie di spazi e vincera' chi farà proposte piu' utili alla comunità intera. Sulle aree siamo quasi all'arrivo". Lo ha spiegato il sindaco Giuliano Pisapia a Radio Capital in merito alle aree che saranno destinate a bando per la realizzazione di luoghi di culto. "Dobbiamo dare a tutte le fedi religiose un luogo di culto e di cultura, non vogliamo metterle in contrapposizione", ha aggiunto il sindaco.

Uno stadio di proprietà per Inter e Milan realizzabile "nel dopo Expo", quando "saranno messe a bando le aree dell'esposizione per un progetto molto innovativo, con il 54% di sverdi e in questo contesto anche una cittadella dello sport, uno stadio potrebbe rientrarci benissimo, già c'e' stata una manifestazione di interesse da parte del Milan". Lo ha spiegato il sindaco Giuliano Pisapia a Radio Capital, interpellato sui tempi per un nuovo stadio a Milano.

Tags:
pisapiasalvini







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.