A- A+
Milano
Profughi a Pavia in hotel 4 stelle. E la Lega Nord si ribella. Il caso

di Fabio Massa

Angelo Ciocca, consigliere regionale lombardo della Lega Nord, recordman di preferenze nel pavese, è rimasto sveglio tutta la notte. "Qui è un'invasione - spiega ad Affaritaliani.it - Siamo venuti a sapere che stanno arrivando decine di profughi, che in effetti sono clandestini che non stanno più nei centri di accoglienza. Sapete dove li hanno messi? Al Riz di San Genesio, un albergo 4 stelle da 140 euro a notte..." IL CASO E L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Consigliere Ciocca, siete sulle barricate...
Abbiamo passato la notte in bianco. Siamo venuti a conoscenza che nella notte ci sarebbe stata un'operazione di arrivo di 40 clandestini in provincia di Pavia da piazzare in vari alberghi.

Dove esattamente?
Quaranta persone da dividersi tra San Genesio e Uniti, Groppello Cairoli e Pavia città.

Sono alberghi pagati dallo Stato?
Sì. Per liberare i centri di accoglienza che sono pieni lo Stato che cosa fa? Prende il clandestino, appone l'adesivo di "profugo", li porta al Nord con un volo atterrato a Malpensa e li smista. Come Lega Nord abbiamo deciso di prendere una posizione forte: noi non possiamo accettare che clandestini vengano messi sulle spalle dei contribuenti.

Perché sulle spalle dei contribuenti?
Perché il loro hotel lo paghiamo tutti. E sapete che hotel è? A quattro stelle, è il Riz. Parliamo di un albergo dove a notte si pagano tra i 120 e i 140 euro. Non è pensabile che la nostra gente sta sulle panchine, nelle stazioni, nei dormitori pubblici perché non abbiamo lavoro e c'è la crisi, e questi arrivano e vengono messi nell'hotel quattro stelle. Ma vorrei dire di più: è diseducativo per loro...

In che senso?
Nel senso che quando uno arriva e lo piazzano in un hotel 4 stelle che cosa può pensare? Può pensare che va tutto bene e che qui sono arrivati in un Paese ricco. Ma non è così. Li illudiamo di una ricchezza che questo Paese non ha. Io ringrazio gli amici e i militanti che hanno presidiato la situazione. E' una protesta che sta prendendo corpo a livello nazionale. Arriverà anche Matteo Salvini, il segretario leghista, per lanciare una battaglia contro un'azione che il Governo vuol portare avanti, ovvero quella di portare in Lombardia oltre i 250 clandestini nei prossimi giorni.

Di che nazionalità sono?
Quelli che sono arrivati sono siriani, somali ed eritrei. Noi abbiamo realizzato un cartello con un messaggio molto elegante: scegliete un altro Paese in quanto chi vi illude che qui siamo ricchi non fa una cosa giusta. L'abbiamo scritto in quattro lingue.

@FabioAMassa

Tags:
paviahotellega nord







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.