A- A+
Milano
Prostituzione, arrestate 19 persone: schiavizzavano donne dell’Est

Duro colpo ai trafficanti di esseri umani. La Polizia di Stato ha sgominato una gang dedita allo sfruttamento della prostituzione grazie ad un'operazione in corso dall'alba che sta conducendo all'arresto di 19 persone, quasi tutte di nazionalita' romena, coinvolte in un traffico di giovani donne provenienti dai paesi dell'Europa Orientale e destinate alla prostituzione.

Secondo le prime informazioni diffuse sull'operazione, l'indagine e' iniziata nel 2011 grazie a una serie di lettere anonime indirizzate alla polizia, che descrivevano le condizioni di schiavitu' cui le ragazze, alcune delle quali minorenni, venivano sottoposte da un'organizzazione composta da concittadini di etnia rom residenti in alcuni campi nomadi milanesi. Le vittime, hanno documentato le indagini del commissariato di Scalo Romana, erano al centro di una vera e propria "tratta" di esseri umani, venivano attirate in Italia, "acquistate" e poi "vendute" e sottoposte a continue vessazioni.

Tags:
prostituzionedonne estarresti






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.