A- A+
Milano

La Polizia di Stato ha concluso un'operazione che ha portato allo smantellamento di una banda di rapinatori specializzata in assalti ai furgoni portavalori. In manette sono finiti due componenti del commando che ad aprile, sull'autostrada Milano Chiasso all'altezza di Turate (Como), aveva rapinato il furgone portavalori di un istituto di vigilanza. L'assalto, che aveva fruttato un bottino di 10 milioni, era stato realizzato con tecniche militari da un gruppo di almeno 12 persone dotate di armi ad alto potenziale che, bloccata l'autostrada con tir dati alle fiamme, avevano ingaggiato un violentissimo conflitto a fuoco con le guardie giurate e con un equipaggio della Polizia intervenuto sul posto.

Le indagini del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e della Squadra Mobile di Como, in collaborazione con la Squadra Mobile di Milano, sono state orientate verso un'organizzazione criminale composta da pregiudicati di origine foggiana e barese, operanti in diverse province e ritenuti responsabili di altre rapine commesse con le stesse violente modalita'. Nel corso dell'inchiesta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Como, a giugno fu arrestato in flagranza di reato un altro componente del commando che custodiva le armi. E furono anche sequestrate due pistole e un fucile a pompa utilizzati per realizzare l'assalto. Nello stesso contesto operativo sono state eseguite 27 perquisizioni a carico di altri soggetti emersi dalle indagini e sospettati di essere organici all'associazione criminale. In particolare, sono state indagate in stato di liberta' 16 persone ritenute coinvolte nella pianificazione e realizzazione dell'assalto.

L'operazione - si legge in una nota della polizia -costituisce il primo step di una piu' vasta inchiesta tra la Puglia e la Lombardia a carico di pericolosi esponenti della malavita cerignolana e andriese, alcuni dei quali contigui alla criminalita' organizzata locale, stabilmente dediti alle rapine e ad altri gravi reati. Proseguono le attivita' tese a individuare gli altri componenti del gruppo e sono in corso approfondimenti di natura patrimoniale. Ulteriori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terra' in Questura a Como alle 11.

Tags:
milanochiassoportavalori







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.