A- A+
Milano
Regione Lombardia, tre milioni contro le slot

"Ho scritto una lettera a tutti i sindaci dei Comuni lombardi, per invitarli a partecipare al bando con il quale la Regione finanzierà i migliori progetti di prevenzione e contrasto del gioco d'azzardo patologico. Tre milioni di euro a disposizione del territorio che rafforzano ancora di più la nostra lotta contro questa piaga sociale". Lo annuncia l'assessore regionale al Territorio, Viviana Beccalossi, che oggi in Giunta ha presentato un'informativa sullo stato di attuazione della legge contro il gioco patologico e sul bando, aperto dal 2 aprile fino al 14 maggio.

"Il bando - prosegue - è dedicato a Comuni, Unioni di Comuni e Comunità montane, che, assieme al mondo associazionistico, possono presentare progetti 'No-slot'. concentrandosi su una serie di attività utili per prevenire la ludopatia: dalle azioni di controllo e vigilanza alla prevenzione nelle scuole, dalla mappatura del fenomeno sul proprio territorio alla formazione del personale". I tre milioni di euro sono messi totalmente a disposizione dal bilancio regionale e ogni singolo progetto giudicato meritevole verrà finanziato con un importo massimo di 50.000 euro, cifra che non potrà essere superiore all'80 per cento del costo complessivo del progetto. -

Tags:
regione lombardiaslot







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.