A- A+
Milano

Ora è ufficiale: come anticipato ad ottobre dopo il consiglio di amministrazione del Teatro alla Scala di Milano, Riccardo Chailly sarà il nuovo direttore musicale a partire dal primo gennaio 2015. Lo ha spiegato il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, uscendo dal Cda del teatro. "Una splendida notizia" ha commentato. Come noto, invece, Alexander Pereira  il prossimo anno sostituirà Stéphane Lissner.

LA BIOGRAFIA - Chailly è milanese e ama la tradizione italiana; ha avuto una formazione internazionale e il suo arrivo alla Scala non è un semplice ritorno, anche se a vent’anni lavorò con Claudio Abbado proprio nel teatro del Piermarini. Nel capoluogo lombardo, oltre a numerose presenze sul podio scaligero, lo si ricorda perché fu, a cavallo del secolo scorso e di quello corrente, direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi. Ha diretto le orchestre più importanti del mondo, da New York a Chicago, dai Berliner ai Wiener, dalla London Philharmonic Orchestra al Concertgebouw di Amsterdam (del quale fu direttore principale dal 1988 al 2004). Dal 1982 al 1989 ha condotto la Deutsches Symphonie Orchester Berlin e dal 1986 al 1993 fu la bacchetta stabile del Teatro Comunale di Bologna (anni in cui lavorò con il sovrintendente Carlo Fontana, poi alla Scala). Dal 2005 guida la Gewandhausorchester e l’Opera di Lipsia

Tags:
riccardi chaillyscaladirettore musicale







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.