A- A+
Milano
Ruba una borsa di Prada da 32mila euro: preso il ladro del Quadrilatero

Arrestato il ladro della preziosa borsa griffata da 32mila euro sparita dal negozio Prada di via Montenapoleone il 2 maggio scorso. Si tratta di un 61enne serbo, Sevislav S., con precedenti e senza fissa dimora ma vestito tanto distintamente da essere stato al momento insospettabile Il bottino è stato rinvenuto in via Marina. La cattura del serbo risale al 3 maggio, grazie all'azione degli agenti della squadra mobile che hanno rilevato l'utilizzo del "disturbatore", nascosto all'interno del giubbino indossato il 2 maggio. Si tratta di un dispositivo elettronico cancelli in grado di "disturbare" l'azione dell'antitaccheggio interferendo con le onde emesse e deviandone il segnale. Una volta individuato, l'uomo è stato riconosciuto anche dai negozianti che il 2 maggio erano presenti in via Montenapoleone quando lui, vestito bene e con fare disinvolto, si era introdotto nel negozio prelevando la borsa da 32mila euro, infilandosela sotto il giubbino e fuggendo senza fretta. Arrestato il 3 maggio, il serbo è ora oggetto di ulteriori controlli per verificare che non sia autore di altri furti analoghi nel quadrilatero della moda.

Tags:
rubaprada






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.