A- A+
Milano
Ascobaires: "Saldi ok. Domeniche senz'auto per Expo? Non più di sei"

Corso Buenos Aires scalda i motori per i sei mesi di Expo. “Questo fine settimana, grazie anche al bel tempo e a qualche segnale dal mondo dell’economia, i saldi sono andati benissimo. Sembrava una domenica natalizia”, spiega Gabriel Meghnagi, presidente Ascobaires ed esponente di Confcommercio. “Non nascondo che ci hanno dato una mano le famiglie svizzere che, col nuovo cambio, hanno trovato sempre più interessante venire a Milano a fare gli acquisti. Molti asiatici, in qualche negozio c’era la fila alla cassa addirittura”. “Stagione dei saldi di buon auspicio per i sei mesi di Expo, per i quali – aggiunge il presidente di Asobaires – stiamo discutendo delle eventuali domeniche di chiusura al traffico. Non va dimenticato che corso Buenos Aires viene raggiunto abitualmente in auto da molte famiglie, bloccare la viabilità potrebbe essere rischioso per centinaia di aziende che stanno aspettando Expo per raddrizzare il bilancio di anni decisamente magri. La proposta delle 6 domeniche di stop ci può stare, a patto che anche l’amministrazione s’impegni ad organizzare degli eventi. Non dimentichiamo che in quei sei mesi ogni luogo della provincia milanese, ogni città lombarda, giocherà le sue carte con eventi e manifestazioni. Non basta certo chiudere una strada al traffico. Da parte nostra c’è la disponibilità a collaborare ma non possiamo andare oltre le 6 domeniche di chiusura al traffico”. 

Tags:
saldibuenos airesexpo







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.