A- A+
Milano
Silvio incorona la Sardone. Bertolè, addio al capogruppo? Cattiverie

CATTIVERIA TV/ Pare proprio che nell’ultima lista, stilata direttamente da Silvio Berlusconi, lei ci sia. Del resto, si è data da fare con tanta passione, tra comunicati stampa e apparizioni tv, che adesso al capo di Forza Italia pare maturo il suo momento per la sovraesposizione mediatica. Lei è Silvia Sardone, classe 1982, due figli, laureata a pieni voti in Giurisprudenza. Tra i suoi “colpi” mediatici il banchetto alla Festa del Pd di due anni fa, polemicamente divertente, le foto ai bambini siriani che dormono sui cartoni in Stazione Centrale (che innescò una polemica con l’assessore al Welfare Pierfrancesco Majorino) e quelle nei quartieri popolari. Tra gli “incidenti” di percorso alcuni articoli velenosi sulla sua vita lavorativa, come quello sulla sua assunzione in Serravalle. Ad ogni modo, per aspera ad astra, nella lista di Berlusconi c’è. Sta nascendo una stella, forse.

CATTIVERIA PD/ E dire che tutto sembrava immobile, nel gruppo consiliare del Pd di Milano. Sembrava cristallizzato, dopo la promozione di Carmela Rozza tra gli assessori (a proposito: in tutto il casino dovuto alle questioni dell’Aler possibile che non sia venuto in mente a nessuno di assegnarle anche le deleghe alla casa?). Al suo posto era arrivato Lamberto Bertolè, uno capace di mediare e di dire cose anche senza urlare. Uno stile molto british, diciamo. Adesso pare che però le cose si possano rimescolare. Rumors parlano infatti di Bertolé tra i papabili per posti di responsabilità (leggasi: deleghe assessorili) nella città metropolitana. Se così fosse, si rimetterebbe in moto il grande risiko delle nomine comunali. Con una certezza: il nuovo capogruppo Pd non potrebbe essere un civatiano (come è Bertolè)…

CATTIVERIA PV/ Pare che in quel di Pavia, facoltà di Giurisprudenza, ci siano un bel po’ di studenti che le feste di Natale non le hanno passate benissimo, preparando un corso di quelli che definire “ostici” è poco. C’è gente che per la decima volta si appresta a dare l’esame di esecuzione penale. Dall’altra parte non c’è il grande luminare Vittorio Grevi, titolare della cattedra fino alla sua morte, avvenuta il 4 dicembre 2010, ma la ricercatrice/sostituta (così almeno sul sito internet della facoltà) Laura Cesaris, che pare si sia guadagnata fama di “durissima”. Di questo passo, scherzano quelli con più senso dell’umorismo, ne avrà “sterminati” più lei delle navi turche nella battaglia di Lepanto dalla quale - con interessante leggenda - sarebbe nato il famoso Collegio Ghisleri di Pavia...

Tags:
sardonebertolècesaris






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.