A- A+
Milano

"Saranno circa 3000 in Lombardia gli insegnanti che entreranno di ruolo con il nuovo provvedimento del Governo". Ad annunciarlo e' Valentina Aprea, assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, parlando dei provvedimenti annunciati ieri dal ministro Carrozza sull'immissione in ruolo di oltre 11.000 docenti in tutta Italia. Pur apprezzando l'iniziativa, Aprea ha criticato "i gravi ritardi con cui le procedure sono poste in essere da parte del ministero". Infatti, "solo l'impegno dell'Ufficio scolastico regionale consentira' di recuperare i tempi per rendere possibile un ordinato avvio dell'anno scolastico".

Oltre al problema delle procedure, ha sottolineato l'assessore, "resta aperta la ferita dei dirigenti scolastici". A questo proposito la Regione sta "sollecitando fortemente il ministero perche', attraverso gli organi regionali, metta in atto tutte le soluzioni per garantire la presenza di dirigenti, come le figure dei vicari, per permettere l'avvio regolare dell'anno scolastico". In particolare, il Pirellone chiede "una forte accelerazione delle procedure concorsuali per i dirigenti, per risolvere il grande pasticcio del precedente concorso dei presidi". Dei 3mila docenti in Lombardia, piu' di 1.000 saranno a Milano. Le operazioni sono state gia' avviate e si iniziera' sabato 24 con i docenti di sostegno, per continuare poi lunedi' 26 e martedi' 27 con le restanti nomine.

Tags:
lombardiascuola







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass: l'umanità ha disperato bisogno di uomini come Fabrizio Masucci
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.