A- A+
Milano

Il presidente del consiglio Enrico Letta deve dirci se è finita la stagione nella quale gli uomini di governo italiani andavano a Bruxelles col cappello in mano. Dall’Unione europea potrebbe arrivare l’ennesima doccia fredda sul caso Sea Handling. La sentenza del Tar, che ha bloccato la procedura comunitaria destinata, di fatto, ad azzoppare la società, pare venga snobbata dai commissari dell’Unione. In gioco ci sono quasi tremila posti di lavoro e l’operatività degli aeroporti che dovranno ricevere i 20 milioni di visitatori dell’Expo. I sindacati hanno sollecitato governo, forze politiche e parlamentari. E, a dire il vero, non si è sentito quell’abbraccio solidale di cui questi lavoratori hanno bisogno. Ieri hanno scioperato, civilmente, senza esasperare il clima. Ora il governo deve fare, senza timidezze, la sua parte. E anche su questa vicenda si capirà se il governo Letta è nato per galleggiare o vuol risolvere problemi che hanno un nome preciso: lavoro.

Tags:
sealettagoverno







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.