A- A+
Milano
Sea, il Tribunale spaventa F2i. Ma anche la maggioranza. Inside

di Fabio Massa

A Palazzo Marino la tensione sale. Vertiginosamente. A preoccupare il sindaco Giuliano Pisapia e la sua maggioranza c'è una vicenda in particolare: quella della Sea. Certo, ci sono le "spine" di un'amministrazione che anche nell'ordinario è... straordinaria. Del resto, governare una città che si prepara all'Expo tra mille difficoltà è cosa complicata. C'è il taglio al contratto di servizio di Atm, ci sono le strade da riparare, c'è la Tasi da imporre (anzi, capire come imporre). Poi ci sono i piccoli grandi scontri di un Comune comunque magmatico, enorme. Ma in testa a tutto questo, c'è la vicenda Sea. Perché - stando a rumors di Affaritaliani.it - è politicamente molto vicino al letale, per una maggioranza che ha sempre fatto della superiorità morale del sindaco e della giunta un punto di vanto.

Anche se alcuni insistono nel preconizzare un avviso di garanzia per i vertici del Palazzo, questa parrebbe un'informazione decisamente fuorviante. Il pm Robledo non ha impostato la sua linea d'attacco in maniera tale da mettere sulla graticola né Bruno Tabacci, ex assessore al Bilancio, né il sindaco Pisapia. E quindi? Quindi il problema starebbe tutto nel "racconto" della fase che portò alla vendita di una quota della società aeroportuale al fondo infrastrutturale partecipato da Cassa Depositi e Prestiti, guidata dall'amministratore delegato Vito Gamberale. Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it quello che Pisapia può temere è proprio quel racconto. Il resoconto degli incontri che sono avvenuti con F2i prima della manifestazione d'interesse. "Non è un girato neppure un caffè", disse ai tempi Bruno Tabacci. E di questo paiono essere convinti anche gli inquirenti. Ma per scalfire un'immagine pubblica non esiste solo il reato di corruzione. E questo Pisapia lo sa bene. Anche perché a breve ci sarà la decisione sul rinvio a giudizio degli indagati. Si potrebbe dare il via alla fase processuale vera e propria. Quella che Palazzo Marino teme.

@FabioAMassa

Tags:
seatribunalemilanof2i







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.