A- A+
Milano
La nuova vita dell'ex Prefetto Serra: "A Pioltello a combattere la criminalità di strada"
achille serra

Un percorso ai massimi livelli nelle forze di Polizia, tra Digos e Criminalpol, quindi altri prestigiosi incarichi in questura a Milano e a capo della Prefettura di Roma. Nonchè la nomina ad alto commissario anticorruzione. Ma ora Achille Serra ha deciso di ripartire dalla periferia. E da Pioltello, avviando una collaborazione (a titolo gratuito) con l'amministrazione guidata dal sindaco Cristina Carrer. Apparentemente uno scarto laterale per una figura del suo livello. Ma, come spiega, il fronte della sicurezza nei comuni dell'hinterland è tutt'altro che di riposo. Perchè è nei piccoli comuni che la criminalità può meglio operare lontana da occhi indiscreti. "Il compito che ho assunto è difficile e, con le poche forze di polizia presenti sul territorio, quasi impossibile. Servono controlli a tappeto nei quartieri pericolosi, coordinando non solo Polizia Locale e carabinieri, ma anche l'ufficio di Igiene e tutte le realtà che possono mettere fine ai fenomeni di degrado e abusivismo. Sono interi quartieri in mano a spacciatori, clandestini e persone che vivono di criminalità. La tensione sociale è alta, da un momento all'altro c'è il rischio che scoppino risse tra la gente perbene che non ne può più e i balordi". Insomma, l'ex questore e prefetto è chiamato a mettere in gioco tutta la propria esperienza.

Tags:
serrpioltellosicurezza







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.