A- A+
Milano
Seveso, D'Avolio difende Rozza: "M5S la attacca ma la colpa è della Regione"

 "Il Movimento 5 stelle milanese fa il suo gioco, in questo caso sterile, di opposizione e, non trovando altri appigli, chiede le dimissioni dell’assessore ai Lavori pubblici. Eppure sa bene che non dipende né da un singolo assessore, né dal Comune. È Regione Lombardia che deve prendere decisamente in mano la situazione del Seveso”, entra nel vivo della polemica che vede al centro l’assessore milanese Carmela Rozza, il consigliere regionale del Pd Massimo D’Avolio.

“Come ha detto chiaramente la responsabile dei Lavori pubblici di Milano, i soldi per un progetto di intervento sul fiume Seveso ci sono e si tratta addirittura di 30 milioni di euro. Ma è Regione Lombardia che non ha mai reso definitivo il progetto. E spetta a questo ente superiore, visto che il sistema idraulico è sovra comunale, dire l’ultima parola o dare il via a qualsiasi atto”.

A questo punto, al consigliere regionale D’Avolio non resta che rivolgersi alla Giunta regionale: “Quanto prima Maroni e i suoi assessori decidano come intervenire: vadano avanti con il progetto, utilizzino quei 30 milioni, facciano una scelta definitiva. Ma l’immobilismo non porta a nulla di buono, se non disagi per i cittadini. Il Comune di Milano non aspetta altro che un segnale da Palazzo Lombardia”.

Tags:
seveso






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.