A- A+
Milano

Si insedia oggi il nuovo prefetto di Milano, Francesco Paolo Tronca, dopo la nomina comunicata dal governo nei giorni scorsi. Tronca, nato nel 1952, lascia l'incarico di capo dipartimento dei Vigili del Fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile. Il neo prefetto ha svolto la propria carriera a Milano, dove dalla fine degli anni Settanta ha ricoperto diversi incarichi fino a diventare nel 2000 viceprefetto vicario di Milano. Nel 2003 è stato nominato prefetto di Lucca e tre anni dopo prefetto a Brescia. In occasione del suo insediamento a palazzo Diotti, Tronca incontrerà la stampa alle ore 12, in Prefettura.

"Dobbiamo avere tutti gli elementi" per valutare e decidere, "al momento, non ci sono". Coså il neo prefetto Francesco Paolo Tronca, nel giorno del suo insediamento, ha risposto ai giornalisti in merito alle preoccupazioni per l'annunciato raduno di gruppi di estrema destra nel milanese, a settembre. "Non mettiamo il carro davanti ai buoi - ha detto Tronca nel corso di un incontro informale con la stampa -. Bisognerà sentire il comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza e tutte le parti sociali, quando avremo tutti gli elementi vederemo, non mettiamo il carro davanti ai buoi. Ci sono principi costituzionali e sono previste normative che vanno contestualizzate con elementi che mancano".

In Lombardia ci sono "presenze di criminalità organizzata da monitorare con grande attenzione. Da parte mia non ci sarà nessuno sconto nell'impegno" al contrasto delle mafie "nel rispetto del ruolo delle altre componenti dello Stato". Coså il neo prefetto Francesco Paolo Tronca, nel giorno del suo insediamento, ha risposto ai giornalisti, in un incontro informale, in merito al radicamento della criminalità organizzata in Lombardia. Rispetto al rischio di infiltrazioni per Expo, Tronca ha detto che "qualsiasi infiltrazione è una patologia". "Certi fenomeni - ha sottolineato il neo prefetto - non possono mai essere accettati". Il contrasto alle mafie e ai possibili interessi in Expo, ha assicurato, saranno "una priorità" che "seguirò personalmente, non verrà trascurato alcun segnale e saranno attuate procedure severe".

La situazione di Arconate "è un problema giuridico complesso che va analizzato e una volta trovata la soluzione prevista dall'ordinamento per questa fattispecie deciderò, sono comunque abituato a decidere presto". Coså il neo prefetto Francesco Paolo Tronca ha risposto ai giornalisti, in un incontro informale nel giorno del suo insediamento, sulla questione della decadenza da sindaco di Arconate di Mario Mantovani, vicepresidente e assessore in Regione, dopo il voto del consiglio comunale che ha stoppato la decadenza dalla carica dell'esponente del Pdl.

"Non posso che pensare all'articolo 3 della Costituzione", e "sull'aspetto specifico devo conoscere approfonditamente la questione ma non posso che rispettare le determinazioni degli enti locali". Coså il neo prefetto Francesco Paolo Tronca ha risposto ai giornalisti riguardo alla questione moschea a Milano. Tronca, in un incontro informale con la stampa nel giorno del suo insediamento, ha espresso comunque disponibilità al "dialogo" qualora la comunità musulmana gli chiedesse un incontro. "Li ascolterei e mi farei un'opinione, è importante anche il modo in cui vengono prospettati i problemi", ha aggiunto. "Quando avrò tutti gli elementi esprimerò la mia idea. Le decisioni degli altri vanno sempre rispettate, ma si può fare un confronto e condividere o meno scelte di priorità. Prima di tutto viene il dialogo", ha detto ancora sul rapporto con le altri istituzioni.

Tags:
tronca







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.