A- A+
Milano

ARRAMPICATORE/ Lo hanno sorpreso mentre si arrampicava su una ringhiera per arrivare al cornicione dell'appartamento in cui vive la ex fidanzata. Alessandro Prete, 37 anni, gia' noto alle forze dell'ordine per maltrattamenti ai danni dei genitori e minacce all'ex convivente, e' stato arrestato ieri sera dai carabinieri con l'accusa di atti persecutori. La donna, anche lei 37enne, lo aveva lasciato nel giugno del 2012 e si era rifugiata con i due figli avuti da Prete in casa dei genitori in zona Gratosoglio, a sud di Milano. Ma da allora lui aveva continuato a perseguitarla. Quando ieri sera intorno alle 21 ha telefonato all'ex convivente minacciandola di "fare un macello", la donna ha avvertito i carabinieri. Per il molestatore sono scattate le manette in flagranza di reato.

TI FACCIO A PEZZI/ L'ex moglie lo aveva gia' denunciato quattro volte negli ultimi mesi, ma quando ieri pomeriggio si e' presentato sul suo posto di lavoro a Milano dopo averla bombardata di sms di minacce, la donna ha chiesto l'intervento della polizia. "So dove hai passato il fine settimana", "Ti faccio a pezzi", "L'orecchio sara' il pezzo piu' grande che rimarra' di te": ecco il tenore dei messaggi che Antonio Barbato, 50 anni, gioielliere, inviava alla donna, un'impiegata 49enne che aveva gia' picchiato nel dicembre scorso. Al suo arrivo in piazza Vesuvio, dove l'ex moglie lavora, l'uomo ha trovato gli agenti ad attenderlo. Per lui e' scattato l'arresto con l'accusa di atti persecutori.

Tags:
stalker






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.