A- A+
Milano
Strage in Tribunale, funerali di Stato: in Duomo Mattarella e Renzi

E' per le 16 di mercoledì 15 aprile l'appuntamento con le esequie di Stato del giudice Fernando Ciampi e dell'avvocato Lorenzo Claris Appiani, uccisi da Claudio Giardiello nel tribunale di Milano.  Alla cerimonia in Duomo, presieduta dall'arcivescovo Angelo Scola, attesi il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e quello della Camera Pietro Grasso, così come il premier Matteo Renzi e la presidente della Camera Laura Boldrini. Pietro Grasso ha partecipato anche ai funerali nel Duomo di Monza di Giorgio Erba, terza vittima della strage, svoltisi in forma privata.

RENZI IN CAMERA ARDENTE - Sono centinaia le persone che dal pomeriggio di martedì hanno reso omaggio a Lorenzo Claris Appiani e Fernando Ciampi, nella camera ardente allestita per il giovane avvocato ed il giudice che sono rimasti uccisi giovedi' scorso. Accanto alle bare, circondate da corone di fiori, diversi magistrati e avvocati tutti in toga. Presenti anche la madre del legale ucciso, Alberta Brambilla Pisoni, anche lei avvocato, e la sorella Francesca Appiani, giudice. Sui tavolini su cui sono appoggiati i registri mortuari, ci sono le fotografie di Claris Appiani e Ciampi, assassinati da Claudio Giardiello con la sua Beretta. Alla camera ardente è giunto anche il premier Matteo Renzi, che ha prima di tutto parlato con i familiari dell'avvocato e del giudice scomparsi. Matteo Renzi ha salutato,abbracciato e baciato, uno a uno i familiari di Lorenzo Claris Appiani e Fernando Ciampi, il giovane avvocato. Il premier si e' intrattenuto per qualche minuto nella camera ardente allestita al terzo piano del palazzo di giustizia di Milano dove stanno affluendo colleghi e amici di Ciampi e Claris Appiani. Renzi ha stretto la mano a tutti i giudici e avvocati che, in toga, si stanno alternando accanto alle bare. Il premier, che nella visita alla camera ardente era accompagnato fra gli altri dal ministro dell'agricoltura Maurizio Martina e dal prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca, inoltre, ha parlato con i vertici del tribunale, il procuratore Edmondo Bruti Liberati, il presidente della Corte di Appello Giovanni Canzio e il presidente facente funzioni del tribunale Roberto Bichi. Ai giornalisti che hanno provato a chiedergli cosa si possa fare per garantire la sicurezza del palazzo, Renzi si e' limitato a rispondere: "no, grazie", lasciando intendere di non avere voglia di affrontare in questo momento il tema.

Tags:
claudio giardiellofernando ciampilorenzo claris appianimatteo renzisergio mattarellaangelo scola







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.