A- A+
Milano

Una rissa che sfocia in un grave accoltellamento: e' successo ieri pomeriggio attorno alle 17 in piazza Duca D'Aosta, di fronte alla Stazione Centrale di Milano, dove quella che era cominciata come una banale lite si e' trasformata in un vero e proprio combattimento corpo a corpo, quando un cittadino marocchino appena maggiorenne ha estratto un pericoloso coltello da cucina dalla lama lunga 20 centimetri e ha iniziato a menare fendenti contro le altre persone presenti. Ad avere la peggio e' stato un 23enne tunisino, colpito di taglio all'addome e al torace e condotto in codice rosso in ospedale. Il ragazzo ha riportato tagli lunghi tra i 21 e i 25 centimetri ed e' in prognosi riservata, anche se non corre pericolo di vita. Il tunisino, ancora intubato, ha raccontato che il litigio sarebbe scoppiato a causa di futili motivi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Porta Garibaldi e della Compagnia Duomo, che hanno ritrovato il coltello sotto la recinzione di un cantiere poco distante e hanno arrestato il marocchino, maggiorenne da pochi mesi, con l'accusa di tentato omicidio.

Tags:
milanostazionerissa






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.