A- A+
Milano

Brutta sorpresa per i dipendenti dello stabilimento di Pero della Hydronic Lift, azienda che produce componenti idraulici e meccanici per il settore ascensoristico. Secondo quanto comunica la Fiom di Milano, dal 2 agosto la fabbrica ha chiuso per ferie e i 30 operai a fine giornata si sono salutati dandosi appuntamento a lunedi' 26 agosto per la ripresa del lavoro. Certo non potevano immaginare di ricevere nella settimana di ferragosto una lettera con cui l'azienda li informava di aver avviato una procedura di cassa integrazione straordinaria per cessazione di attivita'. I lavoratori della Hydronic Lift non potevano immaginare di ritrovarsi questa mattina davanti a un cancello chiuso con catena e lucchetto. "Pare che lo sport in voga tra gli imprenditori in questa estate del 2013 - dicono alla Fiom - sia trasformare la chiusura per ferie in chiusura definitiva, senza alcun preavviso e approfittando dell'assenza dei lavoratori: quando si dice 'capitani coraggiosi'. Un vigliaccata come questa non puo' certo passare". Per domani e' previsto un presidio davanti all'azienda, a partire dalle ore 9, a Pero.

Tags:
fabbricaoperaipero







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.