A- A+
Milano
Trascrizione unioni gay, il Tar Lazio boccia Alfano. Esulta la giunta di Milano
pierfancesco majorino

La decisione del Tar del Lazio, che stabilisce che i prefetti non possono annullare le trascrizioni dei matrimoni celebrati all'estero, dimostrerebbe che il sindaco Pisapia "ha sempre avuto ragione" sostenendo che la circolare emanata dal ministro dell'Interno, Angelino Alfano, per richiedere la cancellazione delle nozze gay, fosse "illegittima". Attraverso l'assessore alle Politiche sociali, Pierfranceso Majorino, Palazzo Marino rivendica il proprio ruolo nel sostenere i diritti degli omosessuali regolarmente sposati dove la legge lo consente, facendo notare che Alfano "ha dimostrato la sua miopia oscurantista", quando "invece di intervenire in una materia non di sua competenza, avrebbe dovuto ascoltare Pisapia". Majorino ha quindi ricordato la posizione del Comune di Milano che "in questi mesi ha sempre rispettato la legge perche' i matrimoni legalmente contratti all'estero che non contrastano l'ordine pubblico devono essere trascritti nei registri di Stato civile".

Tags:
pierfrancesco majorinogiuliano pisapiaagelino alfanounioni gaytar lazio







A2A
A2A
i blog di affari
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte
Il mercato dei corsi fitness e le prospettive post-pandemia
Elena Vertignano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.