A- A+
Milano
Trenord, ecco la nuova sala operativa di Milano Fiorenza
Inaugurazione nuova sala operativa di Trenord Milano Fiorenza

È stata inaugurata lunedì 23 marzo la nuova sala operativa di Trenord presso le Officine di Milano Fiorenza. La nuova sala operativa sostituisce e unifica le precedenti sedi di Milano Greco Pirelli e Saronno ed è stata progettata per favorire la migliore e la più efficiente interazione di chi sovrintende la circolazione degli oltre 2300 treni giornalieri  con i gestori delle infrastrutture ferroviarie Rfi e FerrovieNord, che servono il trasporto pubblico ferroviario lombardo.

Attiva 24 ore al giorno sette giorni su sette, la sala operativa ha il compito di presidiare tutto il ciclo della produzione, dalla assegnazione del materiale rotabile, alla organizzazione degli equipaggi, alla gestione della circolazione e con l’obiettivo di assicurare la regolarità dell’esercizio e la puntualità.  All’inaugurazione, insieme all’amministratore delegato di Trenord, Cinzia Farisè e al direttore operativo, Alberto Minoia, è intervenuto Amedeo Gargiulo, direttore dell’Agenzia nazionale per la sicurezza della Ferrovia (Ansf). Con loro anche Marco Barra Caracciolo, amministratore delegato di Ferrovie Nord, e Giorgio Botti, direttore commerciale e di esercizio di Rfi Milano, accompagnato dai colleghi della Produzione territoriale Lombardia.
 
"Con l’avvio di questa sala operativa – ha dichiarato l’ad Cinzia Farisè -  proseguiamo con il nostro progetto 'Un’azienda, un obiettivo: puntualità' presentato lo scorso gennaio. La centrale operativa è il cuore dell’intero sistema ferroviario Trenord e il cuore non può che essere uno. Ma il sistema ferroviario è molto complesso: lavorare in totale sinergia con le reti servirà ad assicurare un servizio sempre migliore".
 
Intervenendo all’inaugurazione, Gargiulo ha sottolineato l’attenzione con cui "Trenord ha colto la centralità del trasporto ferroviario realizzando una sala operativa che integra totalmente le funzioni essenziali, con postazioni di lavoro che monitorano anche la manutenzione dei treni. A testimonianza della considerazione per il 'fattore zero' di tutta la filiera: la sicurezza".

Tags:
trenordrfimilano fiorenzacinzia farisèalberto minoiamarco barca caraccioloamedeo gargiulo






A2A
A2A
i blog di affari
Mattarella e Draghi, immagine dell’Italia responsabile e pragmatica
Di Ernesto Vergani
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.